Quante volte ci è capitato di sentire che la nostra Regione non ha speso i fondi europei destinati allo sviluppo del territorio, ed ogni volta ci siamo indignati, ma quasi mai abbiamo cercato di capire le cause di questa vera e propria inefficienza. Un esempio concreto per capire come ciò possa accadere è stato messo in evidenza dal canale web del Meetup Salerno, che ha approfondito il tema partendo da una interrogazione a risposta scritta, avanzata al Governatore campano lo scorso aprile, promossa da Vincenzo Maraio. Il consigliere regionale pone il quesito in base al quale la nostra Regione rischia di perdere una importante occasione di sviluppo delle zone rurali in quanto gli oltre 109 milioni di euro, stanziati dall’Unione Europea per il Piano di Sviluppo Rurale della Campania 2014-2020, potrebbero non essere erogati per la mancanza della dichiarazione di inconferibilità ed incompatibilità di cariche fra sindaci e presidenti dei Gal – i Gruppi di Azione Locale – destinatari dei fondi. Questa dichiarazione deve essere resa obbligatoriamente dal soggetto che riceve l’incarico dalle pubbliche amministrazioni, o dagli Enti di diritto privato in controllo pubblico, e deve essere pubblicata sul sito web dell’Ente. Si tratta del rispetto di una norma, il decreto legislativo 39/2013, che stabilisce i casi di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli Enti privati in controllo pubblico.

Pubblicato su La Città di Salerno