Elezioni regionali Campania 2020 sondaggi candidati date

elezioni re

Successivamente alla deroga delle elezioni regionali campane causata dall’emergenza sanitaria del 2020., cosa dicono i sondaggi, chi sono i candidati e quando aprono ufficialmente le urne?

Elezioni regionali Campania 2020 :

Vincenzo D. L. ha ultimamente acquisito fama anche a livello nazionale. Quindi, il centrosinistra ha ripensato a quest’ultimo, attuale governatore e ai primi posti nei sondaggi.

Inizialmente sembrava plausibile un accordo tra Partito democratico e Movimento 5 Stelle ( con Sergio Costa come candidato comune). Tuttavia, questo programma è stato abbandonato.

Secondo il decreto Elezioni recentemente approvato (e accorpato al primo turno delle amministrative e al referendum sul taglio dei parlamentari) le urne saranno aperte domenica 20 e sabato 21 settembre.

In seguito all’accordo non raggiunto Valeria Ciarambino sarà la candidata per il Movimento 5 Stelle. Allo stesso modo il centrodestra si è rivolto nuovamente verso Stefano C.

Elezioni regionali Campania 2020 Sondaggi
Elezioni-regionali-Campania-2020-Sondaggi

Grazie ai sondaggi la situazione generale delle elezioni regionali in Campania può essere dedotta anche a distanza di mesi dalle votazioni.

Al primo posto delle liste, ve n’è una sostenitrice dell’ex sindaco di Salerno (DL Presidente), subito seguita dal Movimento 5 Stelle. Per continuare Forza Italia e Fratelli d’Italia di poco sopra la Lega.

31 Maggio

Un sondaggio dell’istituto Tecnè risalente alla data indicata ha cercato di intuire la situazione dei partiti, confrontando anche i risultati delle scorse europee.

Nonostante il 53.2% non ha espresso ancora favoritismi, si nota che, anche se in crescita, all’ultimo posto vi è Fratelli D’I. Precedentemente alla lega, al Partito Democratico e al primo in classifica il Movimento 5 Stelle.

25

26 giugno.

Secondo il sondaggio dell’istituto Noto DL sarebbe in discreto vantaggio rispetto gli altri candidati.

4 luglio.

Un’altra indagine (ancora di Winpoll) risalente al 4 luglio vede D.L. triplicare il numero di voti di Caldoro.

26 agosto.

Il 26 agosto è stata pubblicata un’indagine a cura di Winpoll secondo la quale D.L. ha superato C., favorito nei mesi precedenti

Quindi secondo i sondaggi, D.L. si stacca da C., mentre la premier Ciarambino non arriva neanche in doppia cifra.

Al primo posto delle liste, ve n’è una sostenitrice dell’ex sindaco di Salerno (D.L. Presidente), subito seguita dal Movimento 5 Stelle. In conclusione Forza I. e Fratelli d’I. di poco sopra la Lega.

16 novembre.

In questo sondaggio dell’istituto Noto si presume la vittoria del centrodestra a prescindere dal suo candidato.

  1. Movimento 5 Stelle – 18%
  2. Centrosinistra – 32%
  3. Centrodestra – 42%

secondo lo stesso sondaggio la situazione dei partiti è la seguente:

  1. Italia Viva – 3%
  2. Fratelli d’I. – 10%
  3. Lega – 13%
  4. Forza I. – 16%
  5. Movimento 5 Stelle – 18%
  6. Partito Democratico – 22%

Alle ultime regionali il vincitore è stato D.L., mentre alle europee il primo in classifica è stato il Movimento 5 Stelle, come nelle politiche 2018. Ad oggi però la situazione potrebbe cambiare a causa dell’assenza di un forte candidato come Costa.

6 dicembre

L’indagine dell’istituto index Research evidenzia la scalata della Lega al primo posto in Campania.

  1. Cambiamo-UdC – 2%.
  2. Verdi – 2% .
  3. Altri centrodestra – 2%.
  4. Altri centrosinistra – 3%.
  5. Italia Viva – 3%
  6. Lista D.L. Presidente – 5%
  7. Campania Libera – 5%
  8. Altri – 5%
  9. Fratelli d’Italia – 11%
  10. Forza I. – 14%
  11. Movimento 5 Stelle – 15%
  12. Partito Democratico – 16%
  13. Lega – 17%

Con Mara Carfanga al centrodestra:

  1. Mara Carfagna – 49%
  2. Vincenzo DL – 35%
  3. Indecisi-Non voto – 25.9%
  4. Valeria Ciarambino – 14%
  5. Altro – 2%
  6. Con Stefano C. al centrodestra:
  7. Stefano C. – 47
  8. Vincenzo DL – 36%
  9. Indecisi-Non voto – 27.2%
  10. Valeria Ciarambino – 15%
  11. Altro – 2%

20 dicembre

Il sondaggio di Arcadia rivela diversamente dai sondaggi precedenti, un vantaggio di De Luca

  1. Vincenzo De Luca – 39.5%
  2. Stefano C. – 36.7%
  3. Indecisi-Non voto – 31%
  4. Valeria Ciarambino – 23.8%
  5. Movimento 5 Stelle – 26.2%
  6. Partito Democratico – 22.7%
  7. Lega – 18.8%
  8. Fratelli d’Italia – 9.7%
  9. Forza I. – 8.8%
  10. Altri – 3%
  11. Altri – 3%
  12. Altri sinistra – 2.6%
  13. Italia Viva – 2.5%
  14. +Europa – 2.4%
  15. Verdi – 2.2%
  16. Cambiamo-UdC – 2%
  17. Azione – 1.2%

Lega e Fratelli d’Italia continuano a crescere ma il primo partito in Campania prima delle regionali è il Movimento 5 Stelle.

Elezioni regionali Campania 2020 I Candidati

I candidati alle prossime elezioni campane saranno 8:

  1. Vincenzo D.L. – Fare Democratico-Popolari, Noi Campani, Europa Verde-DemoS, Partito Democratico, Per le Persone e la Comunità, Italia Viva., Democratici e Progressisti, Partito Socialista Italiano, Centro Democratico, +Campania in Europa, Campania Libera, Davvero Sostenibilità e Diritti-Partito Animalista, D.L. Presidente, Lega per l’Italia-PRI, Liberal Democratici e Moderati.
  2. Stefano C. – Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Identità Meridionale-Macroregione Sud C. Presidente-UdC, Alleanza di Centro.
  3. Valeria Ciarambino – Movimento 5 Stelle
  4. Sergio Angrisano – Terzo Polo
  5. Gabriele Nappi – Naturalismo
  6. Luca Saltalamacchia – Terra
  7. Giuseppe Cirillo – Partito delle Buone Maniere
  8. Giuliano Granato – Potere al Popolo.

La crisi Sanitaria

La crisi sanitaria, in poco tempo, è riuscita a cambiare quella che sembrava essere la situazione tra i partiti .: se in un primo momento un accordo tra M5S e PD era vista come l’opzione migliore . Successivamente grazie alla popolarità nazionale acquisita da D.L., circa 15 liste del centrosinistra hanno deciso di supportarlo.

In seguito a questa decisione il Movimento 5 Stelle si è definitivamente allontanato e Costa ha deciso di candidarsi solo in condizioni giallorosse. Pertanto, il partito ha deciso di sostenere un altro candidato: Valeria Ciarambino.

Il terzo polo decide di puntare su Sergio Angrisano, sostentato dal Movimento Verde e dalla Confederazione Movimenti Identitari., mentre il centrodestra dopo Mara Carfagna ha deciso di riaffidarsi a Stefano C., suggerito da Forza Italia con l’intenzione di espandersi al sud. In conclusione hanno dato però,  il via libera all’ex governatore.

( i restanti candidati) Gabriele Nappi per Naturalismo, Giuseppe Cirillo con il Partito delle Buone Maniere, Giuliano Granato per Potere al Popolo e Luca Saltalamacchia per Terra.

Elezioni regionali Campania 2020 Le Date

Quest’anno saranno diverse le date in cui si svolgeranno le elezioni regionali. Domenica 26 Gennaio queste ultime si sono infatti tenute in alcune regioni (Calabria ed Emilia Romagna) , mentre per le restanti si terranno il 20 e il 21 settembre.

Anche se alcuni candidati speravano che le elezioni si tenessero a luglio per trarre vantaggio dai consensi ottenuti in quarantena ., il Parlamento ha approvato il Decreto Elezioni* stabilito dal Consiglio dei Ministri

Citazione

* “gli organi elettivi regionali a statuto ordinario il cui rinnovo è previsto entro il 2 agosto 2020 ., durino in carica 5 anni e 3 mesi e che le elezioni si svolgano nei 60 giorni successivi a tale termine o nella domenica compresa nei sei giorni ulteriori”.
Il Decreto Elezioni è stato accorpato al referendum e al primo turno delle elezioni amministrative.

La Legge Elettorale

elezioni regionali campania 2020 legge elettorale

Il sistema proporzionale a turno unico sarà quello secondo il quale si terranno le elezioni regionali 2020., voluto dalla legge elettorale emanata nel 2009 e modificata nel 2015.

Per ottenere un premio di maggioranza del 60% dei seggi e diventare governatore sarà necessario un solo voto in più agli altri candidati.

I seggi, ripartiti su base provinciale, sono 50:

  1. Benevento – 2 seggi
  2. Avellino – 4 seggi
  3. Caserta – 8 seggi
  4. Salerno – 9 seggi
  5. Napoli – 27 seggi

Come si occupa un seggio?

Per riuscire ad occupare un seggio, un consigliere è scelto con un criterio proporzionale su base di liste circoscrizionali, con una soglia di sbarramento del 3%. Il voto sarà disgiunto ( si potrà votare un candidato e anche una lista che non lo appoggia) e sarà possibile esporre due preferenze per i consiglieri (un uomo e una donna).

Elezioni regionali Campania 2020 Programma Movimento 5 Stelle (Prossimamente)