Sono nato il 30 luglio del 1970 a Salerno dove attualmente vivo con la mia famiglia; sono papà di sue splendide bambine, Francesca di 12 anni e Laura di 6. Mi sono diplomato all’Istituto Tecnico Commerciale “M. della Corte” di Cava de’ Tirreni, città in cui ho vissuto per i primi trentotto anni della mia vita.

Oggi sono amministratore della Net Uno S.a.s. con sede a Salerno, che opera nel settore dell’Information technology, con particolare competenze nello sviluppo di tecnologie software orientate all’utilizzo client-server per la PMI e la Pubblica Amministrazione.

Inoltre, la passione per la lettura e la scrittura mi ha consentito di maturare una discreta esperienza nell’ambito giornalistico e di ufficio stampa; ho frequentato, tra l’altro, un corso semestrale di alfabetizzazione giornalistica, organizzato da “Il Risorgimento Nocerino” a Nocera Inferiore (Sa) ed un corso intensivo in strumenti per l’ufficio stampa lstituzionale, organizzato da LabParlamento Academy a Roma. Oggi scrivo per il quotidiano “La Città” di Salerno ed ho collaborato anche con altre testate giornalistiche.

La mia storia

Non smetterò mai di ringraziare i miei genitori per l’insegnamento dei valori fondamentali che mi hanno consentito di vivere sempre nell’onestà e nella serenità; grazie a quei valori ho sempre dato molta importanza all’altruismo e quindi al benessere delle persone che incontro lungo il percorso della vita.

A 16 anni sono diventato volontario della Croce Rossa Italiana ed ho iniziato l’esperienza dell’associazionismo che non ho più abbandonato. Oggi cerco di dare il mio contributo volontario a realtà associative importanti come Libera, contro tutte le mafie, e Indiani d’occidente, per contrastare il mercato clandestino di organi e la tratta di esseri umani. Partecipo attivamente ai comitati civici in difesa dell’acqua pubblica, del consumo del suolo, dell’ambiente, e sono iscritto alla ONG Transparency International Italia, la più grande organizzazione a livello globale che si occupa di prevenire e contrastare la corruzione.

Professionalmente mi sono occupato di pubblicazione di dati nell’area Trasparenza Amministrativa del sito web dell’Autorità Portuale di Salerno con cui ho collaborato per quattro anni fino al dicembre 2018. Nell’ambito di questa esperienza ho potuto approfondire i temi legati agli obblighi di pubblicazione degli atti da parte della Pubblica Amministrazione nell’ambito del quadro normativo che, soprattutto negli ultimi anni, ha consentito al nostro Paese un adeguamento al Freedom of Information Act, una legge che tutela la libertà d’informazione e il diritto di accesso agli atti amministrativi.

 

L’attivismo

L’esperienza maturata fin da giovanissimo nelle realtà associative, anche di tipo sportivo e culturale, tra l’altro, Sbandieratore nel gruppo Città de la Cava e pongista nel Gruppo Sportivo CSI TT Cava, ha caratterizzato anche la mia connotazione di piena responsabilità civica in età adulta. Oltre alla partecipazione nei già citati comitati civici, sono stato attratto, oltre dieci anni fa, dalla visione lungimirante, con forte impronta ambientalista, di Beppe Grillo. Infatti, dopo aver letto il suo blog e visto i suoi spettacoli, ho iniziato, nell’ormai lontano 2009, a vivere in prima persona le rivendicazioni di quei cittadini attivi che si sentivano abusati da una politica eccessivamente lontana dai problemi territoriali e sempre più sottomessa alle volontà delle lobbies legate alla grande finanza.

Così ho deciso di partecipare alla prima manifestazione nazionale organizzata dal nascente Movimento 5 Stelle, a Cesena, chiamata “Woodstock a 5 Stelle”.

Il M5S

Quella è stata una esperienza che ha segnato decisamente la mia vita ed ha fatto crescere in me la volontà di fare politica in un contesto, quello del M5S, che rappresenta l’ideale di comunità in cui poter esprimere le proprie capacità da mettere al servizio del Paese.

Ho iniziato a partecipare alle attività del Meetup Amici di Beppe Grillo di Salerno con un impegno costante nelle tantissime iniziative civiche per la tutela del bene comune nel nostro territorio. Ancora oggi porto avanti queste proposte come, ad esempio, il progetto “Amianto Free”, le richieste per l’attivazione degli strumenti di partecipazione democratica, la difesa del patrimonio immobiliare pubblico, le manifestazioni contro le trivellazioni nel Vallo di Diano, le lotte contro gli inceneritori, le inchieste sullo spreco di denaro pubblico e tantissime altre lotte in difesa dei diritti dei cittadini.

Grazie all’attivismo sono diventato collaboratore parlamentare dell’On. Silvia Giordano, cittadina portavoce alla Camera dei deputati e membro della Commissione Affari Sociali a Montecitorio. Una esperienza di due anni indimenticabile durante la quale mi sono formato in materia di drafting legislativo ed ho prodotto molti atti legislativi sia in commissione che in aula.

Successivamente ho collaborato in Regione Campania con l’On. Valeria Ciarambino del M5S, Presidente della Commissione Trasparenza, affiancando il suo staff di commissione acquisendo nozioni di fondamentale importanza per conoscere i meccanismi procedurali dell’Ente locale.

Continuo giorno per giorno ad oppormi alla politica prepotente nei confronti dei comuni cittadini, rappresentata da quei partiti che tendono ad essere forti con i deboli e deboli con i forti. Mi auguro di poter dare il mio contributo anche all’interno delle istituzioni seguendo i principi del Movimento in cui credo.

Francesco Virtuoso